CHI SIAMO

.La rappresentazione del Presepe Vivente a Trivigliano nasce nel lontano 1995, per volere dell’allora parroco don Ettore Galuppi. La volontà era quella di rievocare, con tanta umiltà, il più importante momento della storia dell’uomo, quando il Signore scelse di incarnarsi nel seno della Vergine Maria e di farsi uomo, allo scopo di salvare l’umanità intera.

 La prima edizione fu, ovviamente, molto semplice e raccolta, composta da poche scene e pochi personaggi, ma col passare degli anni l’organizzazione è diventata sempre più complessa e grandiosa, raggiungendo livelli di eccellenza. Oggi il Presepe Vivente di Trivigliano conta più di 30 scene, animate da oltre 200 personaggi che portano il visitatore indietro nel tempo. Il piccolo borgo si anima tutto e le vie del centro storico accolgono scene significative, come la fortezza, gremita di soldati romani, che avevano il compito di proteggere la città; il censimento, dove, per decreto del divino Imperatore, Cesare Ottaviano Augusto, tutti dovevano registrarsi; l’albergo, senza neanche un posto a disposizione per Maria e Giuseppe; il bazar, il grande mercato cittadino, brulicante di spezie, ortaggi, frutta, pesce, animali e mercanzie di ogni tipo. Lungo il percorso vengono rievocati anche antichi mestieri, come il bottaio, l’impagliatore, il frantoio per la spremitura delle olive, il ciabattino, la battitura del grano, il contadino e tanti altri ancora. Una delle scene più suggestive è sicuramente quella in cui vengono rappresentati i sanguinosi combattimenti che avvenivano all’interno degli anfiteatri romani, sparsi in tutto il territorio dell’Impero. Questo e tanto altro ancora viene rievocato ogni anno nel Presepe Vivente di Trivigliano, con un’attenzione quasi maniacale al dettaglio e alla verità storica, cercando di eliminare ogni sorta di anacronismo. Ovviamente quello rappresentato ha più che altro una derivazione dal Presepe di san Francesco quindi, nonostante la presenza di soldati romani, ha una impostazione prettamente medievale.

Ogni anno, una media di 5000 visitatori giunge a Trivigliano per ammirare quello che può essere considerato un vero e proprio spettacolo, una fedele rievocazione storica nonché un emozionante viaggio verso le origini della cristianità

Da qualche anno poi, una data della rappresentazione, è interamente dedicata ad anziani e diversamente abili assistiti dalla associazione U.N.I.T.A.L.S.I.

 

 
  Site Map